fotografia, Poesia

Appena ieri

_MAR0143.JPG

Foto Nikon

Il mio bosco è il ricamo del mio cervello
che sotto le fronde dei suoi alberi
trame di desideri falliti
ma ancora verdi
nasconde il buio dei miei pensieri
ombre che s’allungano
al respiro del vento
e al suo passaggio si agitano
perenni suoni di animali impauriti
e s’inumidisce delle mie lacrime
brina di ogni mattina
così crescono l’erbe nuove
sui miei sbagli
nuovi germogli.

Appena ieri
ti ho visto stanco
di quella stanchezza che fa gli occhi spenti
ma forse eri molto più felice di me…

Di me che mi perdo
e mi risucchia il mio bosco
e disintegra il sole
sfavillii di anime morte
in tanti lumini
fuochi fatui alle brezze estive
e quando piove
sulle foglie e sui rami
l’acqua gocciola stille
che paiono stelle
e lava il mio fango
con la luce.

Appena ieri
ti ho visto
avevi gli occhi belli
ed eri molto più felice di me…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...