arte, fotografia, Poesia

Mestizia

Foto Nikon (rielaborazione rosanna fiori)

mestizia.jpg

 

Porterò la mia mestizia sull’orlo stropicciato
delle mie palpebre rosa chiuse nella nebbia
dove l’invisibile appare bianco e inconsistente
come fluttuante acqua immobile di un lago
sterminato viscido e freddo senza le onde
ammantato del nulla senza l’odore del mondo
e sosterò sotto la coltre per ritrovare il respiro
schiacciato in uno slancio di ritrovata vita
sollevandomi nel buco della mia esistenza
avrò il tuo sguardo che sarà deluso dalla mia pace.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...