fotografia, Poesia

In questa enormità di nero

foto Nikon rielaborazione di rosanna fiori

Siamo tutte maschere che abbracciano un sogno.

Il sogno che faccio

ad occhi aperti dietro la mia maschera

ha l’odore della tua pelle

così amichevole e riconoscibile

che sono io in te la stessa cosa

lo stesso colore

tu il pierrot

io il tuo specchio

volto che piange ad occhi chiusi

ed io che lo circondo

e ne assaporo la rassegnazione

il tuo balletto finirà

il tuo palcoscenico spento di luci

chiuderà il sipario,

truccati ancora, amor mio

colora le labbra di nero

e assapora il lutto

stendi pure le tue angosce dentro ai miei occhi

io le aprirò per te

consumerò il mio sguardo a ritrovare la luce

in questa enormità di nero

e ti risveglierò di colori nuovi

e di rosa ti pennellerò l’anima

così che fiorirai

sul giaciglio sfatto della mia esistenza

unico giglio

a giacere come su una tomba.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...